Obiettivi e Metodo

Quando incontro un cane per la prima volta, cerco di conoscere la sua personalità ed il suo carattere e, in caso di disagi, di comprendere la natura degli stessi, attraverso un’attenta osservazione e  un’anamnesi completa. Ciò perchè cerco di non soffermarmi solo sui singoli sintomi, in quanto curare il sintomo non garantisce la risoluzione del problema.
In collaborazione con il proprietario, viene stabilito un obiettivo concreto per il cane, dando inizio ad un percorso personalizzato, tramite incontri domiciliari e non, a seconda del lavoro che dovrà essere svolto insieme. Durante il percorso, in base alle risposte datemi dal cane, valuto se proseguire nel modo prestabilito o se è necessario apportare delle modifiche, considerando che il cane, se in presenza di una vera e propria patologia, può aver bisogno di un supporto veterinario e di una terapia farmacologica adeguata.

I metodi da me utilizzati, sono esclusivamente metodi gentili, basati sullo studio della psicologia canina e che tengono conto di un approccio zooantropologico, e cioe’ dello studio del rapporto uomo-cane, della loro interazione e dei contributi che tale relazione apporta all’uomo.

Da settembre 2011, con il conseguimento del titolo di TTouch Practitioner in Training sono abilitata ad utilizzare nelle mie terapie anche il metodo
Tellington-TTouch, in modo esclusivo o in aggiunta ad altre metodologie.

Da settembre 2012 con l’ottenimento del diploma di TTouch Practitioner 1 sono abilitata anche ad insegnare il metodo con corsi di una giornata.